Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

Sala del Consiglio della Camera di Commercio

Parma, Ex sede Camera di Commercio, Sala del Consiglio
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Parma
Comune
Parma
Ubicazione/Indirizzo
via Cavestro 3
Proprietà
privata
Informazioni turistiche
La sala è visibile in occasione di conferenze
Autore
Daniele De Strobel
Cronologia
1924 -25

Descrizione breve

La decorazione della Sala del Consiglio della Camera di Commercio, ora sala conferenze della Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, fu affidata nel 1924 a Daniele De Strobel per la parte pittorica e a Giuseppe Carmignani per gli apparti decorativi. De Strobel concepì un ciclo pittorico incentrato sul tema della trasformazione industriale e artigianale dei prodotti agricoli, settore trainante per l'economia parmigiana, che aveva portato al superamento della crisi agricola attraverso la creazione di una nuova imprenditoria e di un'industria agroalimentare in continuo progresso, specializzata nella lavorazione di pomodoro, latticini e carni.

I pannelli che ornano la sala sono stati dipinti a olio magro su tele poi incollate alle pareti, ad eccezione dell'ovale col ritratto di re Vittorio Emanuele III, sulla parete di fondo, che è stato realizzato su tavola. Il pittore adotta la tecnica divisionista, che rende la luce cangiante e fa vibrare i colori, in particolare nelle scene ambientate in campagna, immerse in un'atmosfera di serena sospnsione.

Il grande pannello sulla parete a destra dell'entrata rappresenta il trasporto del latte: un contadino conduce due mucche, bardate con decorazioni tradizionali, lungo un fiume, mentre in secondo piano alcune contadine attraversano un ponte trasportando secchi di latte. La scena si svolge in un'atmosfera autunnale, su uno sfondo collinare, ed è illuminata dalla luce del tramonto, che rende tutto rosato. In un pannello di minori dimensioni è raffigurata una casa colonica con il tipico edificio a pianta circolare per la lavorazione dei prodotti caseari.

Sulla parete a sinistra dell'entrata è rappresentata la raccolta del pomodoro, suddivisa in quattro scene intervallate dalle finestre che danno luce alla sala. Il primo pannello è occupato da due cavalli, soggetto molto amato dal pittore, con una grande cesta di pomodori in primo piano e sullo sfondo le ciminiere della fabbrica di concentrato, mentre nel secondo sono rappresentati tre contadini che trasportano il raccolto. Nel terzo e nel quarto pannello sono raffigurate due contadine che raccolgono i pomodori sullo sfondo di una vasta coltivazione punteggiata da piante di granturco. Le scene, in contrapposizione a quelle della parete di fronte, sono illuminate dalla luce delicata di una mattina estiva.

Le pareti dei lati corti della sala sono decorate da un unico pannello con un'ovale centrale, inserito tra due porte d'accesso. Nella parete d'entrata è raffigurata l'allegoria del commercio: una scultura in marmo del dio Mercurio sullo sfondo di barche con vele spiegate. Sulla parete di fondo, dietro il banco in noce intagliato con motivi classicheggianti da Gaetano Castaldi, campeggia il ritratto di re Vittorio Emanuele III a cavallo, tolto dalla parete nel 1944, dopo l'armistizio, e ricollocato nella sua sede originaria negli anni settanta.

I pannelli sono incorniciati da festoni di grande raffinatezza e fantasia, opera di Carmignani, come i sopraporta raffiguranti antiche anfore e la ricca decorazione, in stucco e dipinta, del soffitto.

Bibliografia

"Daniele De Strobel e la Sala Conferenze della Cassa di Risparmio (già Sala del Consiglio della Camera di Commercio) 1924-1925", Parma 1995

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter