Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

02 - Rimini - Mura malatestiane

di Barbara Vernia
Rimini, mura malatestiane, particolare delle mura viste dall’interno della città.
Rimini, mura malatestiane, particolare costruttivo. Rimini, mura malatestiane, particolare delle mura viste dall’esterno della città. Rimini, mura malatestiane, particolare delle mura viste dall’esterno della città.
Tipo
Mura cittadine
Nazione
Italia
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Rimini
Comune
Rimini
Data compilazione
2007

Abstract

La cinta muraria medievale di Rimini fu costruita dal Comune a partire dal XIII secolo seguendo un tracciato leggermente esterno rispetto alle precedenti mura romane. E’ ancora ben visibile la sua struttura a laterizi con terrapieno interno e fossato esterno, ritmata da torrioni quadrangolari. Nel corso dei secoli alcuni tratti furono distrutti o manomessi in seguito ad adeguamenti dell’urbanistica cittadina; una parte delle mura e una porta furono inglobate nel quattrocentesco Castel Sismondo.

Ubicazione/Come arrivare

Via Bastioni Occidentali - via Bastioni Meridionali - via Bastioni Orientali

Informazioni Turistiche

Libero accesso

Descrizione

Una buona parte del tracciato medievale delle mura di Rimini è ancora visibile, ed in particolare i settori occidentale e meridionale: si tratta di un sistema di mura semplici in laterizi, rinforzate da un terrapieno interno ed un fossato esterno (che ha portato all'ancor attuale dislivello tra l'interno e l'esterno delle mura) e da una fitta serie di torri quadrangolari poste a distanze regolari.

Tranne che in alcuni punti, come l'area dell'anfiteatro, la cinta muraria realizzata a Rimini a partire dalla metà del XIII secolo è leggermente avanzata rispetto a quella tardoantica, come si può notare all'altezza dell'arco d'Augusto, posto sulla precedente linea. Le numerose costruzioni addossate sull'antica cinta, tra cui diversi edifici religiosi, e l'espansione cittadina, soprattutto verso est, sul litorale via via abbandonato dal mare, hanno costretto le autorità cittadine a realizzare un nuovo sistema difensivo, funzionale e protetto dagli abusi edilizi: la tradizione faceva risalire la decisione della realizzazione a Federico II, ma probabilmente il Comune di Rimini dovette aspettare il declino dell'autorità imperiale, verso la metà del XIII secolo, per procedere coi lavori della nuova cinta muraria. I lavori furono dichiarati conclusi solo attorno alla metà del secolo successivo. Nonostante il lungo periodo di realizzazione e le diverse varianti successive, fino alla realizzazione di Castel Sismondo che ha inglobato parte delle mura e una porta prima pubbliche, il progetto fu ultimato ed è ancora leggibile, anche se adeguamenti alle mutate esigenze urbane hanno portato a distruzioni parziali e progressive delle costruzioni originali, come accaduto ancora in questi ultimi anni.

Cronologia

XIII-XIV sec. d.C.

Bibliografia

O. DELUCCA, L'abitazione riminese nel quattrocento, 2 (La casa cittadina), Rimini 2006, pp. 907-914, 939-940.

Mappa

Itinerari collegati

Le cittą murate lungo la via Emilia
  • Tipo storico-archeologico
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Province varie

Nel territorio romagnolo, percorrendo la via Emilia da Rimini fino a Imola, si incontrano numerosi centri urbani nei quali si conservano ancora oggi da mura, torrioni, porte e rocche. Questo sistema difensivo, comprendente a volte vestigia di costruzioni più antiche, fu creato in modo sistematico dalle potenti famiglie che governavano a vario titolo questi territori fra XIV e XVI secolo e ancora oggi caratterizza il tessuto urbanistico delle città romagnole.

Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter