Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

05 - Castello Campori di Soliera

_MG_0965 ottani
_MG_0974 ottani _MG_0979 ottani _R3F1499 ottani castello_innevato
Tipo
castrum
Nazione
Italia
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Modena
Comune
Soliera

Ubicazione/Come arrivare

Il Castello si trova in Piazza Fratelli Sassi, nel centro storico di Soliera. È facilmente raggiungibile in auto: per chi viene dall’Autostrada del Sole, l’uscita è Modena Nord; dalla A22 Modena – Brennero, l’uscita più vicina è Campogalliano. L’aeroporto di riferimento è il Marconi di Bologna. - In treno, si scende alla Stazione di Modena e si prende una corriera per Carpi.

 

Informazioni Turistiche

Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Soliera P.zza della Repubblica, 1 – 41019 Soliera - Tel. 059.568550 - 551 – 552 – 553 – 554 numero verde 800.719181 e-mail urp@comune.soliera.mo.it - Orari: Lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle 8.15 alle 12.45. Martedì dalle 8.15 alle 17.30 -IAT Terre d'argine - Via Berengario, 2 - 41012 Carpi (MO) Tel. 059.649255.

 

Descrizione

Il Castello Campori è la struttura architettonica che maggiormente caratterizza il tessuto urbano di Soliera. La sua costruzione risale agli Estensi che lo fecero realizzare intorno al XII secolo a scopo difensivo. Nei secoli successivi la rocca fu trasformata da disadorna fortezza in dimora signorile, ampliata e ulteriormente fortificata nel XIV e XV secolo dai vari signori che la abitarono; la vicinanza a sud con Modena e a nordest con Carpi ne fecero un obiettivo desiderabile tanto dagli Estensi quanto dai Pio: a lungo venne contesa dalle due case, quando nel 1635 venne elevata a marchesato e concessa a Pietro Campori, esponente di una nobile famiglia originaria della Garfagnana che, trasferitasi nel palazzo solierese, gli diede il proprio nome e ne rimase feudataria fino al 1796. La famiglia Campori detenne la proprietà del castello fino al 1976. Ceduto in quell’anno alla parrocchia di Soliera, il castello nel 1990 venne acquistato dall’Amministrazione comunale. Completamente restaurato, il Castello è stato di nuovo inaugurato il 21 giugno del 2007. Notevole è il valore artistico dell’edificio. Insieme ai due torrioni quattrocenteschi eagli stemmi araldici della famiglia Campori dipinti sul voltone d’ingresso, i pavimenti settecenteschi alla veneziana e una galleria elegantemente decorata da stucchi rappresentanti scene di vita mitologica, risalenti al ‘700, ne rappresentano gli elementi decorativi di maggior pregio.

 

Cronologia

XII-XV secolo

Mappa

Itinerari collegati

16 Castelli Modenesi da riscoprire e visitare
  • Tipo castrum
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Modena

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter