Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

07 - Rocca Rangoni a Spilamberto

di Comune di Spilamberto
_MG_0525 ottani
_MG_9250 ottani _MG_9277 ottani SPILAMBERTO rocca_2
Tipo
castrum
Nazione
Italy
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Modena
Comune
Spilamberto

Ubicazione/Come arrivare

Dall’autostrada A1, uscita Modena Sud, immettendosi direttamente sulla SP 623 del Passo Brasa, che collega Modena a Vignola, dopo appena 3 chilometri in direzione sud incontra il centro storico di Spilamberto. Linee di autobus collegano più volte al giorno Spilamberto a Modena, da cui dista 16 chilometri, ed a Bologna, da cui dista 30 chilometri.

 

Informazioni Turistiche

Rocca Rangoni, piazzale Rocca Rangoni, 41057 – Spilamberto - IAT - Via Roncati, 28, tel.059.781270, info@turismoterredicastelli.it da martedì a domenica ore 9.30 -13.00 e 15.00 - 19.00 – Ufficio Cultura, via S. Adriano, 7 tel. 059.789964, cultura@comune.spilamberto.mo.it da lunedì a venerdì ore 8.30 -13.30 -Orario visite parco e cortile d’onore: marzo, aprile ed ottobre ore 8.30 - 18.00 da maggio a settembre ore 8.30 - 19.30. Lunedì, chiuso. Ingresso gratuito

 

Descrizione

La Rocca, l’emergenza storico-artistica più importante di Spilamberto, sorge su un complesso più antico, articolato intorno ad una grossa torre, principale nucleo difensivo del castello costruito nel secolo XIII dal Comune di Modena per contrastare i Bolognesi. Assume forma di quadrilatero fortificato a pianta regolare con torri, merlature e caditoie nel 1353, quando il castello di Spilamberto viene donato alla famiglia Rangoni che ne diviene feudataria dal 1454. Originariamente orientata verso il fiume, dalla cui parte era l’ingresso principale, la Rocca conserva tracce dell’antico ponte levatoio e delle mura perimetrali. Tra i secoli XV e XVI la Rocca è residenza di Niccolò Rangoni, Signore di Spilamberto dal 1468 al 1500 e sposo di Bianca Bentivoglio. Negli anni 1650/60 diviene abitazione dei Rangoni, che la trasformano da fortezza a residenza signorile. E’ il periodo di maggior splendore dell’edificio definito “vago palazzo” per la ricchezza di arredi e di “pitture di dentro, di fuori e nel cortile”. La sua vicinanza alle colline ed al Panaro lo rende luogo di delizie e di feste sontuose. Molti sono gli ospiti illustri attratti dalla salubrità del clima e dalle delizie che la Rocca offre. Il balcone sulla piazza risale al secolo XVIII, mentre il lato dell’edificio antistante il Panaro conserva l’aspetto quattrocentesco. Sono visibili tracce delle mura castellane con torretta di guardia (castrum). Di proprietà comunale dal 2005, la Rocca apre il suo parco al pubblico.

 

Cronologia

secc. XIII-XVIII

Mappa

Itinerari collegati

16 Castelli Modenesi da riscoprire e visitare
  • Tipo castrum
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Modena

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter