Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

09 - Castello di Levizzano Rangone di Castelvetro

di Comune di Castelvetro Rangone
CASTELLI  LEVIZZANO122 - ridotta
LEVIZZANO12x12 copertina cd LEVIZZANO centro storico 2008 Castello di Levizzano Stanza del vescovo LEVIZZANO DSCF0165 - interno 1° piano
Tipo
castrum
Nazione
Italia
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Modena
Comune
Castelvetro Rangone

Ubicazione/Come arrivare

Dall’autostrada A1 (15 km): uscire a Modena Sud, proseguire a destra direzione per Modena. Superare il cavalcavia dell’autostrada girare a sinistra in Strada Medicina, direzione San Vito e Castelvetro di Modena. Raggiunta la località San Vito, girare a destra quindi seguire le indicazioni per Castelvetro di Modena. Da Modena km 25; da Maranello km 8; da Bologna km 40; da Vignola km 6 Castello di Levizzano Rangone, centro storico di Levizzano, frazione di Castelvetro.

 

Informazioni Turistiche

www.comune.castelvetro-di-modena.mo.it - turismo@comune.castelvetro-di-modena.mo.it - Ufficio Informazioni turistiche: Via Tasso, 17 - tel. 059.758880 – 329.7504645 - Orario apertura: Mart. Giov. Ven. Sab. 09.00/13.00 – Mer. Gio. Ven. Sab. 14.30-18.00 domenica 09.00-12.00 - URP Comune di Castelvetro: Piazza Roma, 5 tel. 059.758811

 

Descrizione

Il Castello di Levizzano sorge nel meraviglioso paesaggio collinare dell’omonima frazione del Comune. Alla fine del secolo IX, si presentava come un semplice insediamento fortificato. La struttura consiste in una cinta muraria, al centro della quale è posta la cosiddetta “Torre Matildica”, mentre nella zona sud è ubicata una cappella dedicata ai SS. Adalberto ed Antonino, ora sconsacrata. A partire dal sec. XII il complesso fortificato fu restaurato e ampliato; in particolare, accanto alla torre posta a protezione dell’ingresso al Castello, venne eretta una parte del Palazzo feudale, destinato ad essere ingrandito attraverso vari interventi successivi, per prendere il posto della Torre Matildica, come dimora signorile. Risale probabilmente allo stesso periodo, la costruzione di una galleria sotterranea, sede dell’Enoteca Comunale, che unisce il Palazzo alla Torre. Intorno al XVI secolo, gli edifici subirono importanti trasformazioni: ampliando la funzione residenziale del Palazzo con vari interventi di risistemazione. Risalgono infatti a questo periodo le cosiddette “Stanze dei Vescovi”, il cui soffitto presenta antichi soffitti lignei e affreschi ed un ciclo di affreschi rinascimentali . Gli ultimi importanti lavori terminati nel 2007 hanno consentito di recuperare un edificio di valenza storica culturale di rilevanza anche per il proprio contesto ambientale, rendendolo perfettamente funzionale ad essere dedicato a mostre, attività culturali, convegni ed attivitàdi ristorazione.

 

Cronologia

secc. XII-XVI

Mappa

Itinerari collegati

16 Castelli Modenesi da riscoprire e visitare
  • Tipo castrum
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Modena

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter