Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

14 - Castello di Montefiorino

di Comune di Montefiorino
Montefiorino_3
_MG_9333 ottani _MG_9338 ottani _MG_9367 ottani _MG_9371 ottani
Tipo
castrum
Nazione
Italia
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Modena
Comune
Montefiorino

Ubicazione/Come arrivare

Da Modena Km 56 Autostrada A1 (uscite Modena Nord e Modena Sud), percorrendo la SP 486 delle Radici. Da Lucca km 109 attraverso la Garfagnana e Passo delle Radici. - Il paese è servito da mezzi pubblici da Modena e Sassuolo. - Il collegamento ferroviario arriva a Sassuolo - (km 36) - dal quale si può proseguire in autobus. In centro sono presenti parcheggi auto, pulman e camper.

 

Informazioni Turistiche

Castello, via Rocca, 1, 41045 – Montefiorino - La Rocca ospita l’Ufficio Informazione Turistica aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato 9.00-13.00 e pomeriggi di mercoledì e giovedì 15.00-18.00, che dispone di carte turistiche, folder, guide, GPS per visite ed escursioni, la domenica e festivi è aperto il bookshop del Museo - Info: Comune di Montefiorino 0536.962815 - assessoratocultura@comune.montefiorino.mo.it - UIT 0536.962727

 

Descrizione

Montefiorino edificato su uno sperone roccioso a 797 mslm, si distingue per la posizione dominante sulle Valli dei torrenti Dolo e Dragone, che ne ha fatto nei secoli una postazione fortificata a guardia del territorio circostante e delle vie di comunicazione che conducevano ai valichi appenninici. Fin dall’epoca pre-romana infatti ai piedi del borgo passava un importante percorso che i romani ampliarono e ammodernarono e che nel medioevo divenne una delle principali vie di collegamento con la Toscana: la Via Bibulca, così detta perché assai ampia da permettere il transito di due buoi aggiogati. Compreso tra i possedimenti della Badia di Frassinoro, nel 1160 il territorio di Montefiorino, fu dato in feudo ai Montecuccoli, che nel 1170 lo fortificarono costruendo sul punto più elevato del monte una robusta torre quadrangolare, attorno alla quale tra il 1235 e il 1239 innalzarono un castello. Rimase di loro proprietà sino al 1429 anno in cui gli abitanti si sollevarono ai signori chiedendo la protezione di Nicolò III d’Este, dal quale ottennero il privilegio di non essere più sottomessi ad alcun feudatario. Gli Estensi confermando l’autonomia concessa, elevarono Montefiorino a Podesteria. Nel 1944 fu sede del governo democratico della Repubblica di Montefiorino la prima zona dell’Italia settentrionale liberata dalle forze partigiane. La Rocca ospita il Museo della Repubblica Partigiana di Montefiorino.

 

Cronologia

XIII sec.

Mappa

Itinerari collegati

16 Castelli Modenesi da riscoprire e visitare
  • Tipo castrum
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Modena

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter