Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

16 - Castello di Roccapelago di Pievepelago

di Comune di Pievepelago
ROCCAPELAGOtramonto
_MG_9754 ottani _R3F0146 ottani ROCCAPELAGO VEDUTA _MG_9737 ottani
Tipo
castrum
Nazione
Italia
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Modena
Comune
Pievepelago

Ubicazione/Come arrivare

Roccapelago posto ad oltre 1.000 m di quota è raggiungibile passando prima di giungere a Pievepelago (S.S. 12 Via Giardini), svoltando per una stradina che costeggia l'Hotel Pineta e proseguendo per la stessa per circa quattro chilometri.

 

Informazioni Turistiche

Castello e Museo "Sulle Orme di Obizzo da Montegarullo" Via della Chiesa - 41020 - Roccapelago tel. 0536.72319-71278-71890 - e-mail: info@roccapelago.it - sito internet: http://www.roccapelago.it

 

Descrizione

Si ritiene che il blocco roccioso sul quale sorge Roccapelago fosse un antico castelliere preistorico, ciò sarebbe dimostrato da due punte di frecce silicee di età eneolitica ritrovate nella zona. Prima menzione di un “Castrum Pelago” si trova in un documento del 753. Alla realizzazione della Rocca collaborarono tutti gli uomini del Pelago, acquisendo il diritto di potervisi rifugiare in caso di pericolo. Roccapelago appartenne probabilmente sin dal XII secolo ai Gualandelli, fu in seguito dal 1240 feudo dei Montegarullo, di cui subì le conseguenze della politica bellicosa specialmente sotto Obizzo da Montegarullo. Nel 1393, essendosi Obizzo ribellato agli Estensi, Roccapelago subì l’assedio dei Lucchesi alleati della casa d’Este, che si impossessarono del castello. Nel 1396 Obizzo riuscì a riappropriarsene e Roccapelago rimase ai Montegarullo fino al 1408 quando un potente contingente militare, al comando di Uguccione dei Contrari, riuscì a catturarlo e a portarlo prigioniero a Ferrara. Nel 1586 nel perimetro del castello ormai abbandonato, venne costruita la nuova chiesa di Roccapelago. La forma quadrata, massiccia, senza archi, senza colonne e senza volte fa ritenere che il suo vano fosse stato la sala del maniero di Obizzo. Il campanile fu eretto a spese della popolazione nel 1765, utilizzando una torre del vecchio castello. Altri lavori di restauro vennero eseguiti nel 1925 a causa dei danni di un terremoto. Recentemente sono state recuperate quattro antiche sale che attualmente ospitano il museo "Sulle orme di Obizzo da Montegarullo".

 

Cronologia

VIII sec.

Mappa

Itinerari collegati

16 Castelli Modenesi da riscoprire e visitare
  • Tipo castrum
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Modena

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter