Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

Vergato

di Giuseppe Virgili (1894-1968), scultore; Tumiati, architetto
01. Vergato (BO), monumento ai Caduti (foto Licia Giannelli, 2011)
02. Vergato (BO), monumento ai caduti, particolare (foto Licia Giannelli, 2011).jpg 03. Vergato (BO), monumento ai caduti, particolare (foto Licia Giannelli, 2011) 04. Vergato (BO), monumento ai caduti, particolare (foto Licia Giannelli, 2011) 05. Vergato (BO), monumento ai caduti, particolare (foto Licia Giannelli, 2011)
Tipo
monumento ai caduti
Nazione
Italia
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Bologna
Comune
Vergato

Ubicazione/Come arrivare

Piazza della Pace

Descrizione

Il monumento dedicato ai caduti della Grande Guerra si trova al centro di Piazza della Pace, immerso nel verde dei giardini pubblici. L’opera domina la piazza con le sue forme eleganti, di ispirazione classica. La costruzione si compone di tre elementi diversi poggiati su di una base in pietra: in basso, il basamento in pietra coperto sui quattro lati da eleganti bassorilievi in bronzo; al centro, quattro colonne doriche dal fusto massiccio e liscio; in alto, un’ara romana in pietra decorata da elementi bronzei.
L’idea di realizzare un monumento ai caduti del primo conflitto mondiale venne nel 1923, quando arrivò una circolare inviata dal Prefetto di Bologna, nella quale si chiedeva ai comuni l’aggiornamento sui monumenti celebrativi della Vittoria e dei Caduti. Quello stesso anno il Sindaco di Vergato comunicava di aver insediato un apposito Comitato per la realizzazione del Monumento ai Caduti in guerra.
Per l’esecuzione dell’opera fu indetto un Concorso Nazionale vinto dallo scultore ferrarese Giuseppe Virgili, assieme all’architetto Tumiati. Rispetto ai monumenti dell’epoca, quello di Vergato si distingue per il soggetto rappresentato. Mentre altrove si celebrano la Vittoria e il Fante ferito o colpito a morte, oppure di sentinella, a Vergato Virgili celebra il momento della battaglia, dandone un’interpretazione drammatica. Alla base del monumento, i due bassorilievi laterali rappresentano soldati che combattono lanciando granate e sparando colpi di mitragliatrice. I corpi sono nudi come per gli eroi classici, ma le forme sinuose si avvicinano allo stile liberty. Nella parte frontale è rappresentata in forme stilizzate e simmetriche la Vittoria alata nell’atto di reggere una spada. Sopra la base si elevano quattro colonne doriche a sostegno di un’ara classica, su cui arde la fiamma dell’Amor Patrio. L’inaugurazione del monumento avvenne il 12 luglio 1925, alla presenza del principe Umberto di Savoia.
L’opera è stata restaurata nel 2007.

 

a cura di Barbara Salimbeni - Prospectiva Scarl


COMMITTENZA:

Comune di Vergato

ISCRIZIONI:

[sui quattro lati dell’ara, in alto] TRIESTE – TRENTO – FIUME – POLA
[sulla base, solo su un lato] QUANDO LA PATRIA GRIDÒ/ GUERRA È LA PAROLA D’ORDINE/ ESSI RISPOSERO/ VITTORIA E LA CANZONE/ COSÌ CADDERO/ segue elenco di nomi su due colonne

 

Cronologia

1925

Bibliografia

S. A. R. il Principe Ereditario a Vergato. Il programma delle cerimonie odierne; 14 luglio 1925, Le imponenti accoglienze della popolazione di Vergato a S.A.R. il Principe Umberto di Savoia, in «Il Resto del Carlino», 12 luglio 1925

L. Scardino (a cura di), Sculture di Giuseppe Virgili. Museo di Belriguardo, Ferrara 1989, Liberty House, ed. Comune di Voghiera

T. Collina, Il Monumento di Vergato, a 75 anni dall’inaugurazione, in: «Nuèter», a. XXVI, n. 52 (dicembre 2000), pp. 265-269

Restauro Monumento ai Caduti, stampata nel 2008 dalla Nuova Tipografia Ferri di Vergato

Mappa

Itinerari collegati

Monumenti ai Caduti della Prima Guerra Mondiale nella Provincia di Bologna
  • Tipo Monumenti ai caduti
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Bologna

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter