Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

Traversetolo

di Renato Brozzi (1885-1963), scultore
1. Traversetolo (PR), monumento ai caduti (foto Licia Giannelli, 2011)
2. Traversetolo (PR), monumento ai caduti (foto Licia Giannelli, 2011) 3. Traversetolo (PR), monumento ai caduti, particolare (foto Licia Giannelli, 2011) 4. Traversetolo (PR), monumento ai caduti, particolare (foto Licia Giannelli, 2011) 5. Traversetolo (PR), monumento ai caduti, foto storica (foto Museo Civico del Risorgimento di Bologna)
Tipo
monumento ai caduti
Nazione
Italia
Regione
Emilia-Romagna
Provincia
Parma
Comune
Traversetolo

Ubicazione/Come arrivare

Piazza Vittorio Veneto

Descrizione

L’opera è collocata nell’angolo esterno, su strada, del palazzo municipale, fissata ad un’altezza corrispondente al primo piano dell’edificio. Fu realizzata nel 1923 dallo scultore Renato Brozzi (Traversetolo 1885-1963), autore di opere di carattere pubblico o celebrativo. Grande amico e collaboratore di Gabriele D’Annunzio, Brozzi svolse quasi tutta la sua attività su commissione del poeta, sviluppandone spesso idee e proposte.
La statua bronzea raffigura una Vittoria con grandi ali adagiate simmetricamente sulle pareti ortogonali dell’edificio e braccia alzate a mostrare un festone di foglie d’alloro. La figura si erge in punta di piedi sopra un’aggettante mensola marmorea posta sullo spigolo ed è collegata a lastre parietali che fanno da fondale e portano incisi i nomi dei soldati caduti. Su due lapidi poste ai lati del piedistallo pensile, è incisa con caratteri liberty l’epigrafe datata 23 aprile 1923, concepita da Gabriele D’Annunzio per ricordare i caduti di Traversatolo.
Ai lati del monumento sono state aggiunte due lapidi in ricordo dei caduti della Seconda Guerra Mondiale.
Una replica della statua fu collocata nel 1929 sulla prua della nave "Puglia" al Vittoriale.

a cura di Licia Giannelli - Prospectiva Scarl

ISCRIZIONI:

[in basso, ai lati dell’opera] IN QUESTA TERRA CHE HA I LINEAMENTI DEI SVOI/ GRANDI SECOLI PER ORIZZONTI DEL SVO CERTO AVVENIRE/ È OGGI INNALZATA DAL POPOLO VIVO/ LA FIGVRA ANGOLARE DELLA VITTORIA/ SOPRA LE FONDAMENTA DELLA SVA CITTÀ E DELLA SVA ANIMA/ MOLTIPLICATE ENTRAMBE DAI SVOI MORTI GABRIELE D’ANNVNZIO MCMXVIII

[basamento metà destra] LA FIGURA ANGOLARE DELLA VITTORIA/ SOPRA LE FONDAMENTA DELLA SUA CITTA’ E DELLA SUA ANIMA/ MOLTIPLICATE ENTRAMBE DAI SUOI MORTI/ MCMXXIII/ GABRIELE D’ANNUNZIO

[sulle lastre lapide e ai lati della scultura] MORTI IN COMBATTIMENTO O PER/ FERITE NEGLI OSPEDALI/ elenco di 110 nomi

[base lapide destra] CADUTI NALLA CONQUISTA DELL’IMPERO/ CORRADI ARMANDO C.P./ MARTINI UMBERTO C.N.


 

Cronologia

1923

Bibliografia

C. Cresti, Architetture e statue per gli eroi. L’Italia dei Monumenti ai Caduti, Firenze 2006, p. 113.

La Grande Guerra. Monumenti e testimonianze nelle province di Parma e Piacenza, Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza, Parma 2013, pp. 135-136 (con bibliografia precedente).

www.biblioteche2.comune.parma.it

www.ictraversetolo.gov.it

www.valtidoneluretta.it
 

 

Mappa

Itinerari collegati

Monumenti ai Caduti della Prima Guerra Mondiale nella Provincia di Parma
  • Tipo Monumenti ai caduti
  • Nazione Italia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Provincia Parma

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter